Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I Am What I Learn

Per favorire la partecipazione attiva degli studenti nel progetto di riforma del sistema educativo americano il presidente Barack Obama e il ministro dell'istruzione Arne Duncan hanno deciso di ascoltare direttamente le opinioni e le ideee degli studenti. Lo faranno utilizzando quello che probabilmente è oggi lo strumento di comunicazione con cui i giovani si trovano più a loro agio: i video autoprodotti. Il governo degli Stati Uniti  chiede ai ragazzi di ispirare con le loro storie e le loro idee l'azione legislativa, raccontando la scuola che vorrebbero e le cose che non funzionano. Il concorso chiamato "I Am What I Learn" ed è rivolto a tutti gli studenti dai 13 anni in su. I video non devono superare la durata di due minuti e possono essere inviati fino al prossimo 2 novembre. Grazie a questa iniziativa ha dichiarato Duncan, "i ragazzi condividono la responsabilità della loro educazione per soddisfare i loro sogni". Il concorso, che prevede anche dei premi in denaro, riprende analoghe iniziative portate avanti dal ministero della salute e dall'agenzia nazionale per la protezione ambientale e si inquadra quindi in un più ampio contesto di ascolto dei cittadini da parte dell'amministrazione Obama.  Visto dall'Italia decisamente un altro mondo.