Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Una nuova formazione per affrontare la crisi

Il Governo, nella riunione che si è svolta con le regioni e le parti sociali il
22 gennaio scorso a Palazzo Chigi , ha consegnato un documento
finalizzato ad affrontare il problema della occupabilità alla luce
dell’emergenza economico-sociale indotta dalla crisi globale dei
mercati finanziari. All'interno del documento il tema
dell'apprendimento e della formazione dei lavoratori orientati non solo
a rispondere alla crisi in atto ma anche a preparare nuove
professionalità in grado di poter essere spese nel nuovo contesto
economico e produttivo che emergerà dopo la crisi ha un ruolo di primo
piano.

Nello specifico, secondo il documento, le attività di
apprendimento da porre in atto in questo contesto di crisi "devono
essere oggetto di una tempestiva verifica allo scopo di rimuovere ogni
autoreferenzialità dei soggetti formatori e garantire un effettivo
innalzamento delle competenze dei lavoratori che ne beneficiano."

I
criteri proposti dal Governo alle regioni e alle parti sociali per
aprire una riflessione condivisa su questi aspetti sono sostanzialmente
tre: il lavoro deve essere  riconosciuto quale componente essenziale
del processo educativo della persona; l’impresa deve essere considerata
l’ambito potenzialmente più idoneo all’apprendimento ove questo sia
organizzato attraverso adeguati supporti e modalità; la valutazione
delle effettive competenze dei lavoratori da parte di valutatori
accreditati deve sostituire la certificazione formalistica relativa
alla frequenza di corsi.

Dunque se questa è la strada da percorrere le
agenzie formative devono probabilmente immaginarsi un modo diverso di
fare formazione dove uno degli elementi centrali del loro intervento
dovrà essere focalizzato nel dare alle imprese gli strumenti più idonei
per formalizzare e divulgare le conoscenze  man mano che queste
maturano e si formano all'interno delle imprese stesse. E cosa meglio dei social network ci può aiutare sotto questo aspetto?
Il documento del Governo .