Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La banda larga in Europa

La settimana scorsa la Commissione Europea ha presentato i risultati del tredicesimo  rapporto annuale sul mercato europeo delle telecomunicazioni elettroniche.  Dal rapporto emerge come in ben 8 stati dell’Unione la diffusione della banda larga sia maggiore rispetto agli Stati Uniti, ma come anche persistano notevoli ritardi in molti paesi.  I paesi "virtuosi" sono in particolare la Danimarca, la Finlandia, i Paesi Bassi e la Svezia, leader mondiali per diffusione della banda larga, con punte di penetrazione del 30% alla fine del 2007.  In questi paesi oltre che nel Regno Unito, in Belgio, in Lussemburgo e in Francia, nel luglio del 2007 il tasso di penetrazione della banda larga era superiore a quello medio degli Stati Uniti (22,1%). L’anno scorso nell’UE sono stati installati 19 milioni di linee aggiuntive a banda larga e il tasso di penetrazione complessiva a livello europeo è del 20%.   Il rapporto.

In Italia la copertura della banda larga è molto al di sotto della media UE, poiché si attesta al  17% della popolazione, ma in netta crescita   (+ 17%) rispetto al 2006.  Il nostro paese conseva comunque il suo ruolo storico di leader nella penetrazione della comunicazione mobile con un tasso complessivo del 148%.  Buona anche la penetrazione territioriale della banda larga che oramai copre l’89% del territorio nazionale e oltre il 50% dei territori rurali.   I dati relativi all’italia.